Vitamina D3 + K2 20.000iu 90 pezzi

Cosa dovresti sapere sulla combinazione di vitamina K2 e D3

La vitamina D è importante per la conservazione della salute dell'osso, del cuore e del cervello. La sua forma più efficace, la vitamina D3, stimola l'assorbimento del calcio dal cibo. Allo stesso tempo, la vitamina K2 garantisce che il minerale del calcio sia depositato nei posti giusti (ossa e denti).

Come faccio a prendere la mia vitamina K2 e D3?

I preparati combinati vitamina K2 e D3 devono essere presi in base alle istruzioni del produttore. L'applicazione è semplice e di solito è richiesta solo un supplemento al giorno. Nelle sezioni seguenti, troverai le risposte alle domande più frequenti che possono verificarsi quando si utilizzano questi prodotti:

In quale quantità prendi K2 e D3?

È consigliabile scegliere un supplemento che fornisce la quantità giornaliera raccomandata di vitamina K2 e D3. In generale, i prodotti offerti offrono quantità di gran lunga superiori alla RDA di Cholecalciferol e Menachinone, in modo che una singola dose giornaliera del supplemento sia sufficiente nella maggior parte dei casi.

In quale relazione sono K2 e D3?

Una quantità sufficiente di vitamina K2 garantisce il corretto riciclaggio della vitamina D3 e impedisce l'irrigidimento delle arterie mediante una deposizione di calcio sufficiente. A tale scopo, si raccomanda che la preparazione selezionata contenente almeno 45 ɥ vitamina K2 per 1000 cioè cholecalciferolo.

Con o senza cibo? Poiché la vitamina D3 e la vitamina K2 sono molecole solubili grasse, la loro registrazione sarà migliorata quando viene presa a pasti, preferibilmente insieme con cibo grasso o tablet. Un'insalata osservata con olio d'oliva, ad esempio, favorisce l'assorbimento del supplemento alimentare.

I (comprovati) benefici della vitamina D3

Questa vitamina D3 è molto controversa nella scienza, perché è noto che è necessario per l'organismo e molti studi associati alla prevenzione di determinati tumori o osteoporosi. "Tuttavia, non ci sono prove oggi, anche se, per esempio, è noto che un difetto può portare all'osteoporosi", sottolinea.

"Pertanto, i risultati hanno maggiori probabilità di essere una causalità quando si tratta di indagare sugli studi, come certezza, ma dal momento che il livello di maggiore tasso di sopravvivenza è relativamente basso, potrebbe essere fattibile", il Dr. Addison aggiunto. "È stato dimostrato che l'assunzione di integratori alimentari è necessaria perché è molto difficile ottenere i valori raccomandati in modo naturale", aggiunge loro. Pertanto, la vitamina D3 si trova naturalmente nei cibi come il fegato Tran, il latte intero, gli interni, il burro "e altri prodotti che non dovrebbero essere abusati a causa di altre malattie", afferma il Dr. Addison. "È anche dal sole, ma dato che ci proteggiamo dai raggi, non ne abbiamo abbastanza per raggiungere i valori raccomandati a livello internazionale, io. H. Per le persone oltre 19 anni da 5 a 10 microgrammi al giorno", assicura.

Vitamina D2 e ​​vitamina D3 Quali sono le differenze più importanti?

La vitamina D è una delle vitamine più importanti per la salute umana. Il corpo richiede un'assunzione giornaliera di questo micronutriente essenziale per sviluppare efficacemente varie funzioni. Ad esempio, è un micronutriente importante per la salute delle ossa e dei muscoli.

Tuttavia, vi è una distinzione tra due forme di base di vitamina D nel corpo: vitamina D2 (ergocalciferolo) e vitamina D3 (cholecalciferolo).

Una delle principali differenze è che D2 è essenzialmente da una fonte di alimenti a base di erbe come funghi o spugne. D3, d'altra parte, deriva principalmente dall'influenza dei raggi ultravioletti del sole e da una fonte nutrizionale animale.

Cos'è la vitamina K2?

La vitamina K poiché la vitamina D è una sostanza solubile grasso il cui assorbimento è migliorato prendendo grassi. Nel 1935, la Danish Doctor Henrik Dam ha scoperto che questa molecola è indispensabile per la coagulazione del sangue, e la nominata secondo questa funzione "Vitamina K" (della coagulazione tedesca, della coagulazione).

Ci sono attualmente cinque varianti di questa vitamina. I suoi due derivati ​​naturali sono vitamina K1 o Phylllochinone (abbondante in verdure a foglia verde) e vitamina K2 o menacinone (nel cibo di origine animale e in prodotti fermentati come formaggio o natto, un derivato amministrativo di soia, incluso).