Troppa vitamina D3?

Puo'farsi male troppa vitamina D3?

La vitamina D3 30000 gioca indubbiamente un ruolo importante nello sviluppo delle cellule muscolari, la funzione ottimale del sistema immunitario innato e acquisito e la conservazione dei nostri muscoli scheletrici. Tuttavia, assumere troppa vitamina D porta alla tossicità della vitamina D nel corpo.

Il medico raccomanda di prendere la vitamina D ogni giorno, ma le persone spesso commettono errori e iniziano a prendere dosi extra. Assunzione di più vitamina D rispetto alla dose raccomandata Tossicità di vitamina D o ipervitaminosiLa tossicità della vitamina D causa altri problemi di salute come problemi cardiaci, debolezza ossea, problemi mentali, problemi renali, ecc. acceso.

Sintomi di tossicità della vitamina D

In caso di tossicità da vitamina D, gli esseri umani presentano i seguenti sintomi:

  • Stanchezza
  • Costipazione
  • appetito
  • Deidrazione
  • Terzo
  • Vomito
  • Nausea
  • Frode
  • Ipertensione
  • Tinnito.
  • Muscolo
  • Allucinazioni e confusione
  1. Livelli elevati di calcio nel sangue

La vitamina D aiuta a prendere calcio da tutti i cibi che prende. Tuttavia, se si ha un livello di vitamin a D più elevato, ad esempio con vitamina D3 50000 IE o vitamina D3 50000 IE al giorno, il livello di calcio nel sangue può raggiungere livelli tossici e avere effetti spiacevoli. La gamma abituale di calcio sierico è 8,5-10,8 mg/dl.

Un’inchiesta ha dimostrato che ipercalcemia si verifica dopo dosi eccessive di vitamina D.

Sintomi di sovraccarico di calcio

  • Comuni innaffiature
  • Stanchezza
  • Stoccaggio
  • Dolore osseo
  • Depressione
  • Debolezza

Se prende la vitamina D3 30000 e sperimenta questi sintomi, questo significa che ha ipercalcemia.

  1. Cambiato stato mentale

La tossicità della vitamina D può portare ad un alterato stato mentale nell’ uomo. Presentano sintomi come confusione, psicosi e depressione.

Nell'anno 2021 è stato segnalato un casodove un anziano di 64-anni ha accidentalmente preso vitamin a D3 50000 IE o 20000 IE al giorno perché ha frainteso le indicazioni. Dopo qualche giorno ha mostrato un nuovo stato mentale 200.000 IE.

Nei primi dieci giorni di ricovero in ospedale era confuso e irrequieto. Dopo diciotto giorni, i suoi livelli sierici di calcio sono tornati alla normalità.

Uno studio condotto nell’anno 2020 ha mostrato che una donna che era in media 130.000 IE vitamin a D giornalmente per vent mesi ha avuto anche sintomi di ipercalcemia.

  1. Gastrointestinale

La gastrointestinale è una malattia che colpisce la bocca e lo stomaco. La principale causa delle malattie gastrointestinali è la tossicità della vitamina D. Inoltre, è più comune in America.

Uno. presente relazione Secondo il National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases, ogni anno circa da 60 a 70 milioni di persone soffrono di malattie gastrointestinali. Pertanto, è importante assumere una quantità limitata di vitamin a D come la vitamina D 10000.

  1. Rinomina

La tossicità della vitamina D può causare danni ai reni e insufficienza renale. Come sapete, alti livelli di vitamina D portano ad alti livelli di calcio, portando all'eccessiva minzione e calcificazione del rene.

Inoltre, un Iperkaliemia vasocostrizione delle arterie renali e diminuisce il loro apporto di sangue. Pertanto, i medici raccomandano di non superare la quantità raccomandata di vitamina D3. Perche'una person a puo' morire di insufficienza renale.

  1. irregolare battito cardiaco e infarto

La tossicità di vitamina D può avere effetti sulle cellule del cuore e può causare disturbi del ritmo cardiaco e altre malattie cardiache. Le persone con livelli elevati di calcio possono formarsi depositi di calcio nelle arterie o nelle valvole cardiache.

Uno studio effettuato nel 2012 ha mostrato: una donna di 70 anni, che trascina 30 giorni di calcio di circa 80 000 UI Vitamina D3 20000 UI ha ricevuto un'ipercalemia e un blocco cardiaco completo, che richiedeva un intervento immediato con un pacemaker.

  1. Perdita della

La vitamina D svolge un ruolo essenziale nel metabolismo osseo e nell'assorbimento del calcio e deve essere preservata per mantenere la resistenza ossea.

Troppa vitamina D può tuttavia interferire con la salute delle ossa. Gli studi hanno dimostrato che dosi elevate di vitamina D possono portare ad un basso livello di vitamina K2.

Vitamina K2 è necessario per mantenere il calcio nelle ossa e non nel sangue. E un elevato livello di vitamina D può ridurre l'attività di vitamina K2.

Come è diagnosticata una tossicità di vitamina D o di un'ipervitaminosi D?

Per diagnosticare una tossicità di vitamina D, i medici devono prima interrogare la storia clinica del paziente. Dopo aver conosciuto i sintomi, prelevare dei campioni di sangue per determinare i livelli di vitamina D, calcio e fosforo nell'organismo. Alcuni richiedono inoltre un test urinario per determinare il livello di calcio nel corpo.

Come si può prevenire l'ipervitaminosi?

In caso di diagnosi di ipervitaminosi D, i medici raccomandano di interrompere immediatamente l'assunzione di preparati di vitamina D dopo che il medico ha preparato un piano dietetico con un basso livello di calcio.

Conclusione

L'assunzione di una dose superiore a quella raccomandata provoca diversi problemi di salute. Lo stesso vale per la vitamina D, se pensa che l'assunzione di altre vitamine possa essere utile a lei. Ma no, non e' questo il caso. I ricercatori hanno dimostrato che l'assunzione di una quantità maggiore di vitamina D può essere pericolosa per la quantità raccomandata. La tossicità della vitamina D causa diversi problemi di salute, quali debolezza, problemi cardiovascolari, dolori muscolari, perdita di appetito, ipertensione, ecc.

Pertanto, è importante che la quantità raccomandata sia: Vitamina D 10000 per evitare la tossicità di vitamina D.


 

Meglio sonno

Più energia

Meno stress